Non la solita crostata: pasta frolla al grano saraceno e confettura ai frutti di bosco

Una cosa che adoro fare, mentre preparo i dolci, è assaporare tutto il profumo sprigionato dall’impasto…

Specialmente per quanto riguarda le torte, i biscotti e le creme, il mio ormai è un rito: senza quasi che me ne accorga, ecco che il naso mi finisce sopra l’impastatrice e, contemporaneamente, mi si chiudono gli occhi.

Quanti profumi sanno riportarci indietro nel tempo? Quanti odori sono capaci di evocarci sensazioni e stati d’animo?

Ad esempio, mentre preparavo questa crostata, mi sono goduta tutta l’aroma del burro. Anche se spesso sono (e siamo) alla ricerca di ricette che lo escludano, per me dire burro nella frolla è come dire pomodoro sulla pizza. O zucchero a velo sulle chiacchiere, visto che siamo ancora in tema carnevale!

Questo ingrediente rende il sapore prelibato, la consistenza perfetta per poter essere lavorata…e una volta cotta è morbida e friabile al punto giusto (con tutte quelle bricioline!). E parliamo anche del profumo che ti lascia sulle mani??

Come avrete capito, senza esagerare ovviamente, mi piace il burro nella frolla! Ma se voi volete prepararla usando l’olio, sono certa che il sapore verrà un pochino diverso, così come la consistenza, ma non per questo sarà meno gradevole! Fatemi sapere mi raccomando!

Nel frattempo, vi lascio gli ingredienti con cui ho preparato l’impasto per questa crostata con la farina di grano saraceno, una delle mie preferite!

Ingredienti:

  • 125 gr di farina 00 (se desiderate una versione gluten free usate la farina di riso!)
  • 125 gr di farina di grano saraceno
  • 125 gr di burro
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 1 uovo e un tuorlo
  • un pizzico di lievito per dolci
  • marmellata di frutti di bosco (o ciliegie, more, mirtilli…)

Procedimento impastando a mano: disporre le farine a fontana sulla spianatoia e amalgamare il burro leggermente ammorbidito tagliato a tocchetti. Lavorare con la punta delle dita per far assorbire il burro, poi aggiungere lo zucchero, il lievito e le uova. Impastare con le mani fino ad ottenere una palla liscia.

Procedimento con il bimby (o mixer, impastatrice, frullatore ecc.): mettere tutti gli ingredienti insieme (il burro però in questo caso va messo freddo) e lavorare qualche minuto. Avvolgere la palla nella pellicola trasparente e metterla in frigorifero per almeno 30 minuti.

Riprendere l’impasto, stenderlo su una spianatoia infarinata e mettere da parte un pochino di pasta per le decorazioni finali. Trasferire la frolla in uno stampo (22-24 cm) da crostata imburrato e bucherellare il fondo con una forchetta. Aggiungere la marmellata e ricoprire con strisce o altre decorazioni di pasta frolla.

Infornare a 180 gradi per 35 minuti circa, far raffreddare e servire!IMG_20170224_125347_158Molti mi hanno chiesto, su Instagram, come fossi riuscita a fare delle strisce così perfette. Beh, il mio secondo ingrediente segreto, dopo il burro, è questo:

Risultato immagine per tescoma griglia per crostate

Il reticolo per crostate. Io ho quello della Tescoma. Sì, gli sto facendo pubblicità gratuita ma… credetemi. Per me è stata una rivoluzione, è una bomba. Vi consiglio di seguire il video tutorial e poi sarà un gioco da ragazzi. Crostate perfette! Ne ho trovate altre qui e qui.

Le margherite sono state create usando un tagliapasta ad espulsione, io le ho acquistate in un outlet a Mondovì, ma sono certa che riuscirete a trovarle facilmente nei negozi di casalinghi. Su internet ho trovato queste.

La crostata non è durata molto, una volta sfornata. La foto è estremamente misera, abbiate pazienza! Sarò anche una foodblogger mancata ma cosa volete farci…noi magniamo! (Vi fidate se vi dico che era buonissima?)IMG_20170225_132550_296Domani mattina (prestissimo, Oh My God) partiremo tuti e tre per una mini vacanza a Roma, ci seguirete??

Vi abbraccio forte e buon carnevale!!

Maria Sole

 

 

12 pensieri riguardo “Non la solita crostata: pasta frolla al grano saraceno e confettura ai frutti di bosco

  1. Ecco! Ora devo provare pure questa ricetta😍 Ho visto che sei una maestra come me, che bello!!! Mi dici come fai a fare queste foto pazzesche?! È la macchina o l’obiettivo? Sono piene di luce! Unospettacolo ! Complimenti

    Mi piace

    1. Ciao carissima! Si, prediligo obiettivi molto luminosi, almeno da 2.8 di diaframma, aiuta parecchio un buon equipaggiamento! Di solito uso il nikon 50 mm 1.8! Ti abbraccio forte forte e….grazie!!!!!!!!!

      Mi piace

  2. Ciao, ho provato questa ricetta, la crostata ha un sapore ottimo ma si è rotta in diversi punti, nel mio risultato si vede proprio la mancanza del glutine, mentre la tua è perfetta. Come fare per evitare la rottura senza aggiungere farina 00? C’è qualche segreto?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...