Vacanze estive? Ecco come pianificare un viaggio con i bambini senza stress

É ufficiale: arrivata la Pasqua si può già iniziare a pensare alle vacanze estive.

Personalmente, il mio concetto di vacanza è sempre stato molto avventuroso. Del tipo: carichiamo la macchina e andiamo dove lei ci porta. Così è stato per la Spagna, la Corsica e la Croazia, solo per citarne alcuni.

Ovviamente, da quando è nato Noah, le cose un tantino cambiate. Da assenza di organizzazione totale sono passata a maniacale pianificatrice (beh in realtà non ancora così tanto, ma ci sto lavorando…) anche perché, l’esperienza insegna, che se ti trovi in un ristorante senza giochini sei fregato, in coda in autostrada senza biberon pronto pure, in un albergo senza culla lasciamo stare…e così via.

20170226_084202-01[1]

Proprio durante l’ultimo viaggio a Roma  (post qui) ci sono capitate alcune cose che mi hanno convinta a scrivere questo post, perché magari può essere utile per qualcuno.

Per prima cosa, davamo per scontato che i liquidi non si potessero portare a bordo ma ci sbagliavamo: con un bimbo si può fare. Oltre a questo, le famiglie hanno la priorità d’imbarco e noi lo abbiamo scoperto dopo aver fatto tutta la coda, due volte. Infine, il passeggino per alcune compagnie viene trasportato gratis…per altre no. E noi abbiamo scoperto questa triste verità in aeroporto, ovviamente.

Quindi, per sopperire e sopravvivere a tutto questo caos, la soluzione c’è e si chiama KAYAK.it.

Proprio cosi: il motore di ricerca di viaggi leader nel mondo ha creato una guida definitiva con consigli e suggerimenti per pianificare senza stress il vostro viaggio con i bambini.

DSC_051-01[1]

Cosa fa KAYAK?

KAYAK.it ha fatto un confronto tra le compagnie aeree più popolari in Italia per individuare i servizi migliori per le famiglie.

Partiamo dalla gravidanza: fino a che punto è consigliabile mettersi in viaggio? Alcune compagnie richiedono un certificato medico dopo la 25-26esima settimana. Dopo la 35esima, invece, onde evitare un parto in alta quota, viene sconsigliato.

I prezzi? Per alcune compagnie sotto i 2 anni è gratuito, per alcune c’è uno sconto molto alto ma il bimbo rimane in braccio all’adutlo per tutto il tragitto. Sopra i 2 anni in alcune si paga la tariffa intera mentre per altre è prevista una piccola riduzione (del 20%).

Per quanto riguarda il bagaglio a mano, in genere vigono le stesse condizioni dell’adulto e in aggiunta si possono portare un passeggino o un seggiolino gratuitamente.

Inoltre, sempre su KAYAK.it, ci sono indicazioni su quali compagnie offrono servizi di snack a bordo, giochi e cartoni animati.

Mi sto dilungando troppo, ma vi dico ancora questo: sul sito troverete ancora un confronto tra i principali aeroporti italiani ed internazionali per quanto riguarda la presenza di fasciatoi, aree giochi e possibilità di priorità all’imbarco. E inoltre, vi aiuterà nella ricerca del vostro hotel ideale comparando quelli che hanno i migliori servizi per le famiglie (baby parking, piscina, kit di benvenuto, menu bambini ecc. ecc.) proponendovi anche un itinerario a seconda della destinazione scelta all’insegna del risparmio e del divertimento.

DSC_0052-01[1]

Scusate, non volevo riempirvi la testa proprio prima delle vacanze di Pasqua! Ma secondo me vale la pena una visita, prima di iniziare a pensare ad un viaggio.

Qui invece, 5 piccoli consigli che ho imparato a mie spese durante questi anni, che per mamme organizzate potranno essere ovvi ma per mamme come me (un tantino trafelate) non lo sono affatto!

  1. Portare sempre un cambio d’abito completo nella borsa (e un sacchetto di plastica per quelli sporchi).
  2. Non sbagliate tettarella del biberon.
  3. Scaricare sul cellulare video divertenti (per sopperire alla mancanza del wifi).
  4. Non scordare l’orsetto della nanna a casa!
  5. L’aerosol (lo so, è brutto da dirsi) può rivelarsi molto più utile del previsto. E con questo anche una confezione di microclismi e/o fermenti lattici.

DSC_0049-02[1]

OK. Ho finito. Passo e chiudo! Buone vacanze a tutti!!

Maria Sole & Noah

Mini trolley TRUNKI

DSC_0012-01[1]

2 thoughts on “Vacanze estive? Ecco come pianificare un viaggio con i bambini senza stress

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...