Crostata di ramassin con pasta frolla senza uova

Magari alcuni di voi si staranno chiedendo…ma cosa cavolo sono i ramassin?

Sono le susine piccine picciò tipiche del Piemonte, anzi in particolare di tutta la Valle Bronda. Si contraddistinguono per la loro incredibile dolcezza e infatti, si prestano benissimo alla confettura e nella preparazione di torte e crostate.

Io le adoro! Mia mamma, quando ero piccola, le faceva sciroppate. Che meraviglia poter godere di quel frutto ancora per tutto l’inverno!

Sia io che le ci siamo già date alla produzione scellerata di dolci e marmellate, lei si è buttata sulle torte mentre io, indovinate? Ebbene sì, un’altra crostata!

IMG_20170706_140948_008[1]

Questa però è un pochino diversa, come avrete letto dal titolo, perché la frolla non contiene uova. Contiene però del latte e del burro quindi non è vegan, ma volendo questi ingredienti si possono sostituire con latte di soia/riso e burro vegetale.

Vi assicuro che è super buona e che la pasta, una volta cotta, è ancora più friabile!

Eccovi la ricetta.

Ingredienti

Per la frolla:

  • 50 gr di zucchero
  • 60 gr di amido di mais
  • 130 gr di burro
  • 200 gr di farina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 60 gr di latte

Per la farcitura:

  • susine snocciolate e lavate q.b.
  • 3 cucchiaini di zucchero mascovado (va bene anche quello semolato o di canna)
  • il succo di mezzo limone
  • 3 cucchiai di marmellata di susine o prugne (o altro gusto che si preferisce)

Preparazione

Per prima cosa preparare la frolla: inserire tutti gli ingredienti in una planetaria (o bimby, mixer) e azionare a velocità moderata (es. 4-5) finché non si forma un composto modellabile con le mani, omogeneo. (Se non avete questi strumenti, mettete la farina sulla spianatoia con l’amido di mais e il lievito, fate il buco al centro e aggiungete il burro a pezzetti e poi gli altri ingredienti piano piano. Lavorate e impastate con le mani finché non raggiungete la consistenza di un impasto omogeneo e compatto.) Avvolgere nella pellicola e mettere in frigorifero per mezz’ora.

Prendere le susine lavate e denocciolate e metterle in una ciotola con il succo di limone e lo zucchero mascovado. Riprendere la frolla e stenderla sulla carta da forno, trasferire in uno stampo per crostate da 29 cm (imburrato) e togliere i bordi in eccesso. Spalmare sulla superficie due o tre cucchiai di marmellata e aggiungere i ramassin tagliati a metà. Decorare con la pasta avanzata la superficie o i bordi della crostata.

Infornare per 45 minuti a 180 gradi.

E buon appetito!

1499437158201[1]

Maria Sole

2 thoughts on “Crostata di ramassin con pasta frolla senza uova

    1. che gioia che sei!! Sì sono tornata ma sono presa dal lavoro e chissà quando avrò tempo per il blog…io e il mio compagno rinnoviamo il negozio e ci trasferiamo in un locale più grande…non abbiamo badato a spese e ora dobbiamo tapinare se vogliamo tornare in pari!!! Ti abbraccio fortissimo! Che bello il tuo nuovo progetto!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...